Mario Pezzi

Mario Pezzi

Mario Pezzi

Mario Pezzi nasce a Gottolengo (Brescia, Italia), il 19 settembre 1942, terzo di cinque fratelli. Entra nel seminario dei Missionari Comboniani a 10 anni. Dopo il Noviziato è inviato dai Superiori a studiare a Roma allo Scolasticato Internazionale e lì studia Teologia presso la Pontificia Università Urbaniana. Riceve l’ordinazione sacerdotale il 19 marzo 1969 e inizia il dottorato in Teología Dogmatica presso la Pontificia Università Gregoriana con il Professor Padre Zoltan Alszeghy.

In questo stesso anno conosce Kiko e Carmen, iniziatori del Cammino Neocatecumenale e ascolta le ultime catechesi nella parrocchia della Natività di Roma. Nel gennaio 1970, ascolta nuovamente le catechesi nella parrocchia di San Giovanni di Dio dove svolgeva il suo servizio pastorale, ed entra a far parte della prima comunità neocatecumenale di questa parrocchia. Vedendo nel Cammino una speranza per il catecumenato nelle missioni in Africa, soprattutto dopo la tragica esperienza dei massacri tra cristiani in Burundi, ottiene il permesso dei suoi Superiori di fare un’esperienza come itinerante del Camino in prospettiva della missione in Africa. Nel settembre 1970 interrompe gli studi di Dottorato ed è inviato da Kiko e Carmen ad aprire il Cammino in due diocesi di Brescia e di Milano, e nel gennaio 1971 nella parrocchia di San Leone a Catania.

Nel giugno 1971, è invitato da Kiko e Carmen per sostituire D. Francesco Cuppini, il presbitero che li aveva accompagnati fin dal 1968, formando così parte della loro equipe nei periodi in cui evangelizzavano in Italia, soprattutto a Roma, Firenze e Ivrea. Quando si trovavano in Spagna, Kiko e Carmen erano accompagnati dal P. Jesús Blázquez come presbitero, e il P. Mario fu inviato a evangelizzare in Lombardia e dopo in Portogallo. Nel dicembre 1981, con una lettera del Superiore Generale dei Comboniani, viene inviato come comboniano itinerante a iniziare il Cammino a Khartoum (Sudan), cuore delle missioni comboniane e in seguito, nel Marzo 1982 a Kampala (Uganda). A partire da quegli anni realizza diversi viaggi in Africa: visitando vari Vescovi in Kenya, le famiglie in missione del Cammino in Costa d’Avorio, Camerun, Zambia, e i Seminari Redemptoris Mater di Kitwe (Zambia), Douala (Camerun), Dar es Salaam (Tanzania), Goma (Congo), y Morondava (Madagascar). Visita inoltre vari vescovi prima in Angola e in seguito in Mozambico per aprire il Cammino. È stato anche a Bangui (Repubblica Centroafricana) y en Bujumbura (Burundi).

Dal 1982 è stato chiamato a formar parte dell’equipe responsabile del Camino Neocatecumenale insieme a Kiko y Carmen, a tempo pieno, accompagnandoli nelle relazione con i Papi, la Santa Sede, i Vescovi, nei passaggi, nelle convivenze mondiali di Itineranti, nei viaggi e incontri internazionali, fino al giorno d’oggi. Nel 1992, la Nuova Direzione dei Comboniani, lo ha invitato a reincorporarsi nuovamente all’Istituto o a incardinarsi nella Diocesi di Roma. Lasciato l’Istituto, il Cardinal Vicario, Monsignor Camillo Ruini, lo ha accolto come Presbitero Catechista Itinerante.

Con l’approvazione degli Statuti nel 2002 ad experimentum, e nel 2008 in modo definitivo, è stato nominato dalla Santa Sede, presbitero dell’Equipe Internazionale insieme e a Kiko e Carmen (prima della sua morte).