L’equipe internazionale del Cammino Neocatecumenale in questi giorni sta celebrando diverse convivenze che segnano l’inizio del corso annuale. Durante una di queste, lo scorso venerdì 20 settembre in mattinata, Kiko Argüello, María Ascensión Romero e il P. Mario Pezzi, hanno avuto un’udienza privata con il Papa Francesco nel Vaticano.

L’iniziatore del Cammino, Kiko Argüello, ha voluto ringraziare personalmente il Santo Padre per l’apertura a Macao (Cina) del nuovo Collegio Redemptoris Mater per l’Asia, che dipende da Propaganda Fide ed è stato desiderato dallo stesso Pontefice.

Argüello ha regalato a Sua Santità un disegno – realizzato dallo stesso Kiko per questa occasione – di San Francesco Saverio, patrono delle missioni, il grande apostolo dell’Asia, che morì alle porte della Cina e il cui braccio incorrotto si venera precisamente a Macao, il luogo scelto per il nuovo Redemptoris Mater in continuità con l’opera di evangelizzazione che la Chiesa sta portando avanti da cinque secoli. Il Santo Padre ha accolto il disegno di San Francesco Saverio con gioia e gratitudine.

Un paio di giorni prima, al termine dell’Udienza Generale di mercoledì 18 settembre, Papa Francesco ha voluto conoscere personalmente i formatori e i seminaristi di questo Redemptoris Mater prima della loro partenza a Macao. Sua Santità li ha incoraggiati con queste parole: “Vi apprezzo molto! In Asia vi aspetta una missione importantissima! Coraggio, andate avanti!”

Il Papa ha ringraziato Kiko Argüello per la missione evangelizzatrice del Cammino. “Sono contento perché voi realizzate la cosa più importante della Chiesa che è evangelizzare e lo fate senza proselitismo, ma mediante la testimonianza”

Allo stesso tempo il Papa ha sottolineato l’importanza della presenza delle famiglie in missione che con la loro presenza attirano i pagani e coloro che sono lontani dalla fede.

Francesco ha accolto con gioia la proposta di Kiko di un nuovo invio di famiglie in missione che avrà luogo il prossimo anno.

Al termine dell’Udienza, che si è svolta in un clima di grande cordialità, Francesco ha incoraggiato Kiko ad andare avanti, e tutto il Cammino Neocatecumenale a continuare con l’annuncio del Vangelo.