Carissimi fratelli,

È per me una grande grazia mettermi in contatto con voi attraverso queste righe.

Conoscete già la situazione creata dal Coronavirus, che non ci permette di riunirci per l’Annuncio della Pasqua, in una grande assemblea; quindi in questa Quaresima lo farò per lettera, come ho fatto nei primi anni del Cammino. Come vedete, si sta compiendo quanto vi ho detto nel mio saluto natalizio: che il 2020 sarebbe stato un anno provvidenziale.

Gli eventi che ci circondano ci chiamano tutti a rivolgerci al Signore con forza e con amore. Amare Cristo è l’unica verità, il resto è tutto vanità – dicono i Padri. Amare Cristo è l’espressione dell’amore per i fratelli, per questo la comunità cristiana è un segno di salvezza perenne.

Coraggio! Siamo tutti uniti a voi, seguendo le parole di Cristo: “Amatevi come io vi ho amato”.

Nella speranza che preghiate per me, per Padre Mario e Ascensión, vi auguro una seria preparazione alla Pasqua.

Kiko Argüello, María Ascensión Romero, P. Mario Pezzi.